Il lavoro e le scelte con intenti d’amore

donne al lavoro scelte amore

E tu quale giocatore decidi di schierare oggi?

 

Rientro a casa. Treno del mercoledì. 

Io benedico questi treni.  Sostanzialmente per due motivi: uno più pratico e uno più emotivo. Da un punto di vista pratico perché ho sperimentato il disagio di non averli per diverse settimane qualche mese fa. Ma soprattutto mi permettono se voglio, anche mentre viaggio, di fermarmi a riflettere. 

I giorni fuori casa sono sempre impegnativi e pieni di stimoli. Quindi le cose da incasellare nello spazio giusto della mente e del cuore sono tante. E i treni mi aiutano in questo.

Oggi pensavo a quante volte nelle giornate lavorative di fronte ad una scelta siamo pervasi dalla paura.  Qualsiasi tipo di scelta: fare una cosa anziché un’altra, parlare o meno con una persona o esprimere una opinione o tacere magari davanti una platea un po’ più alta di quella in cui siamo abituate a confrontarci. 

Siamo continuamente stimolate e la possibilità che davanti a situazioni che ci mettono a disagio o in difficoltà possiamo reagire con paura, ossia con negatività.

Ma c’è sempre la duplice possibilità, possiamo sempre scegliere come reagire, possiamo scegliere di reagire con un intento di amore, non di paura.

Comprendere questo nel profondo,  ossia che abbiamo sempre la doppia possibilità e  che siamo continuamente chiamati a scegliere quale intento mettere nelle nostre scelte, è importantissimo

Questa presa di coscienza ci permette in primis di essere consapevoli di quello che accade, di riconoscere che siamo noi a decidere come rispondere ad un determinato evento, problema, situazione o ad una determinata persona. E poi soprattutto possiamo diventare i costruttori della nostra realtà e decidere di cambiare le nostre azioni per produrre così un risultato diverso nelle nostre vite.


In ogni momento possiamo decidere se scegliere con un intento d’amore o di paura.

Mattinata tranquilla. 

Almeno così pensavo finché non ho aperto il calendario e non ho visto quella riunione. E subito il mio cervello è partito per la tangente urlando… “Nooooo!”

Sì.

Esatto.

Tutti mi considerano una persona empatica. Generalmente vado d’accordo con tutti. Eppure sì, anche io ho persone che mi agganciano, come tutti del resto. Questo naturalmente è un problema mio, non suo. Infatti se questa persona mi aggancia così tanto è perché mi fa vedere un lato della mia personalità (l’arroganza?) che probabilmente è li, sotto milioni di strati e che nemmeno io voglio accettare e vedere. Ma questa è tutta un’altra storia.

Arriva l’ora della call. Questa persona prende la parola e, come al solito, parla parla parla… e soprattutto in quel modo lì …quel modo che a me aggancia e mi verrebbe voglia di alzare figurativamente il tavolo, sbatterlo e andarmene (fortuna che le call via web ci aiutano!).

Ma in quel momento, guardo l’ora sul telefono e vedo la mia frase:

“Fai scelte con intenti d’amore, non di paura.”

E cosi fermo la mia testa per 30 secondi. Cerco di zittire il mio ego che sta urlando le più brutte parole. Respiro. Prendo la parola e decido di rispondere. Con amore.

Avrei potuto alimentare la discussione, dirle che secondo me si sbagliava e che aveva dei modi che andrebbero un po’ rivisti… insomma avrei potuto contribuire a creare quel clima li, negativo, pesante, energicamente difficile.

Invece ho scelto di rispondere con amore. L’ho ringraziata delle sue osservazioni e ho proposto una soluzione per non ricadere sempre nelle stesse discussioni cicliche. Ho disteso il clima. Io ero molto più serena, lei almeno era zitta e tutte le persone coinvolte hanno beneficiato di questa clima.

Gary Zukav, nel libro “Il potere autentico delle relazioni“, ci dà una chiave di lettura interessante dell’episodio di cui sopra. Lui espone così questa possibilità di scegliere l’intento che ci muove e a me è rimasto molto impresso:

“Tu sei l’allenatore di una squadra in gioco chiamata “Vita”. In ogni preciso momento c’è un giocatore in campo. Sei tu a decidere che giocatore scende in campo. Puoi schierare i giocatori della paura o dell’amore. È molto più facile far uscire i giocatori della paura perché sono anche i più chiassosi e scalpitanti ma quando farai lo sforzo di far scendere i giocatori dell’amore allora la paura perderà un po’ di forza. Ogni volta che farai la scelta con un intento d’amore la paura diventerà meno chiassosa. Più schiererai amore, più sarà facile far giocare amore.”

 

Lavoro, scelte, amore e paura: quale giocatore schierare.

In ogni situazione difficile e complicata che si presenta nel nostro viaggio, anche sul lavoro, ci vuole un po’ di impegno per non cadere nella tentazione di reagire con negatività e disperazione, chiedendoci il “perché è toccato proprio a me” quella determinata cosa, oppure rispondendo in maniera impulsiva ad una determinata persona.  Più ci sforziamo a rispondere con intenti di amore, cercando di restare calmi e accettando con serenità ciò che non ci è concesso controllare, più queste scelte d’amore avverranno in maniera automatica.

Alla fine solo i giocatori di amore entreranno in campo: gentilezza, gratitudine, pazienza, apprezzamento. 

Questo mese se vogliamo possiamo aiutarci anche con lo sfondo del nostro cellullare che riporta questa frase,

“Fai scelte mosse dall’intento d’amore, non di paura”

e ricordiamoci in ogni momento che possiamo scegliere quale giocatore far entrare in campo nella partita chiamata “Vita”. 

Non possiamo controllare quello che ci accade, le sfide che la vita ci mette davanti. Ma qualità della nostra vita dipende totalmente dalla qualità delle nostre scelte. E sottolineo qualità.

 

E tu, oggi, ti ricorderai di scegliere con un intento d’amore?

 

Ogni passo conta, la vita è un viaggio.

 

 – con amore valentina –

Dimenticavo!!! Puoi rimanere in contatto con me iscrivendoti alla newsletter o scaricando subito gratuitamente lo sfondo che ho creato per te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

I miei SOCIAL

Completato 50%

RISORSE GRATUITE

Ti invierò le RISORSE GRATUITE di @lenergiadiesseredonna direttamente al tuo indirizzo email. Compila i campi richiesti, fai click sul pulsante e ricevi tutto sulla tua email.

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file
(cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire
il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report
sull’utilizzo della navigazione (cookie di statistica) e per pubblicizzare
adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo
utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o
meno i cookie statistici e di profilazione
. Abilitando questi cookie, ci aiuti a
offrirti un’esperienza migliore